Choose your language
Da Visitare
Civitella di Romagna: edificata in posizione strategica vi è la rocca risalente al 1100, caratterizzata dalla sua torre neogotica. Il borgo è arroccato sullo sperone che sovrasta il Bidente e mantiene inalterato lo schema urbanistico medioevale. Struttura di spicco è il Santuario della Beata Vergine della Suasia.

Galeata: era municipio romano in epoca repubblicana (A.C.) con il nome di Mevaniola e ha tuttora uno splendido Museo Archeologico (Mambrini). Palazzo del Re era il palazzo di caccia di Teodorico re dei Goti che secondo la leggenda incontrò a Galeata l'Abate Ellero facendosi convertire al cristianesimo. Offre inoltre una serie di opere interessanti: l'Abbazia di S.Ellero, la chiesa rinascimentale di S.Maria dei Miracoli e il Borgo di Pianetto

Cusercoli: risalente all'epoca romana, è caratterizzata dall'imponente struttura del Castello medioevale, concepito come sbarramento difensivo dell'alta valle bidentina.

S.Sofia: è stata per millenni città di frontiera a partire dagli Etruschi fino ad arrivare all'unità d'Italia. In passato facente parte dello stato toscano, mantiene nelle sue strutture influenze di tale epoca.

Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna: sono altre meraviglie da visitare. Costituiti da 38.000 ettari di boschi, sono un ecosistema fondamentale per la salvaguardia ecologica. Freschi ruscelli e suggestive cascate attraversano queste estese foreste dove si elevano abeti e faggi colonnari. La fauna è ricca di ungulati (cervi, daini, caprioli), ma anche di lupi e aquile reali. Inoltre vi è la diga di Ridracoli, opera colossale dell'ingegnereia italiana, che consente l'approvvigionamento idrico di tutta la Romagna. Si tratta di uno sbarramento di cemento armato capace di contenere 33 milioni di metricubi di acqua purissima e capace di assicurare acqua potabile ai comuni limitrofi ed a tutta la riviera adriatica.
tra divertimento e cultura Zone di interesse storico:
Ravenna
Scrigno d'arte, di storia e di cultura di prima grandezza, il suo passato glorioso: fra V e VIII secolo fu tre volte capitale e la magnificenza di quel periodo ha lasciato rilevanti testimonianze giunte fino a noi. Ravenna è la città del mosaico: l'arte del mosaico non ha avuto origine qui, ma qui ha trovato la sua più alta espressione in una commistione di simbolismo e realismo, di influenze romane e bizantine ed ancora oggi questo antico sapere delle mani rivive nelle scuole e nelle botteghe.
www.turismo.ravenna.it


Bagno di Romagna
Località termale e turistica sull' Appennino Tosco-Romagnolo.
Abbastanza piccola da infondere la sensazione di ritrovarsi a casa di amici, abbastanza grande da offrire ciò che si desidera. Il verde, la serenità, la purezza degli elementi - già di per se medicine efficaci - si aggiungono ai benefici delle acque termali a cui Bagno di Romagna deve origine e nome.
www.bagnodiromagnaturismo.it


Castrocaro Terme e Terra del Sole
Il Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole conserva uno straordinario patrimonio storico e architettonico riconducibile allo sviluppo e al ruolo di grande prestigio che interessarono la località a partire dal Medioevo.
Visitare il centro storico di Castrocaro, ancora chiuso nei suoi tre giri di mura, significa immergersi in una favola antica ambientata nell'intatto borgo medievale, arricchito da pregevoli edifici rinascimentali.
La Fortezza che domina il borgo medievale di Castrocaro Ë una testimonianza di notevole pregio architettonico, storico e culturale ed è tra i più importanti modelli di fortezze della Romagna.
Terra del Sole sorse ex novo alla fine del 1500, tutt'ora integralmente conservata, fu concepita secondo maturi canoni rinascimentali per rappresentare lo "spazio simbolico" della rappresentazione del potere signorile. Ancora oggi si ammira la cinta muraria (lunga 2087 metri e alta 12,36 metri) a pianta rettangolare rafforzata agli angoli da quattro bastioni uno dei quali, quello di S. Martino, ospita un rigoglioso giardino pubblico.
www.visitcastrocaro.it


Bertinoro
Capitale dell'ospitalità di Romagna, un borgo medievale, dove l'arte e la storia sono in perfetta armonia e tuttora ricchi di vitalità.
Luoghi stimolanti, storie affascinanti, scorci mirabili rendono Bertinoro meta ideale per una visita lungo le strette vie acciottolate, nel ristoro della tradizione, dell'ospitalità e dell'alta qualità enogastronomica.
www.comune.bertinoro.fc.it


Predappio
Terra natale di Benito Mussolini costituita da un abitato rispondente in toto ai dettami dell'urbanistica e dell'architettura fasciste.
Strutturata su un sistema viario tipicamente latino, con tutte le strade secondarie parallele fra loro e perfettamente perpendicolari al viale principale, la cittadina fu organizzata intorno a due centri principali ancora oggi ben visibili: quello economico (mercato dei viveri, mercato del bestiame) e quello istituzionale della piazza su cui si affacciano il palazzo municipale, la chiesa parrocchiale, la sede dei servizi sanitari, la caserma dei Carabinieri e la casa del fascio.
La struttura e gli edifici di Predappio costituiscono la testimonianza di un vero e proprio "museo all'aria aperta".
www.comune.predappio.fc.it


Brisighella
Antichissimo borgo medievale della Valle del Lamone, si adagia ai piedi di tre artistici e caratteristici pinnacoli rocciosi, su cui poggiano una rocca Manfrediana e Veneziana dei secoli XIV e XVI, la Torre detta dell'Orologio del secolo XIX, costruita su precedente fortilizio del 1290, il Santuario del Monticino del secolo XVIII.
Un dedalo di antiche viuzze acciottolate, su cui predomina una eccezionale via sopraelevata e coperta, in un antico nucleo fortificato della difesa del borgo, invitano il turista ad immergersi in un mondo lontano...ormai scomparso per sempre.
All'intorno un mare di verde, sentieri rocciosi, scalinate gessose, antichi luoghi di culto, case poste in strade caratteristiche...un mondo di sogno e di favola che fa ritornare alla mente cavalieri, dame, duelli, amori, veleni, battaglie...ricordi ormai scomparsi da secoli.


Rimini
Una delle più importanti città della Roma antica la cui data ufficiale di fondazione è il 268 a.C.
I suoi tesori d’arte contemplano capolavori unici che vanno dal periodo romano a quello rinascimentale. Un luogo da conoscere seguendo le tracce imponenti e suggestive lasciate da venti secoli di storia come l`Arco d`Augusto, il Ponte di Tiberio, Castel Sismondo, il Tempio Malatestiano, la romana piazza Tre Martiri o la medioevale piazza Cavour, per terminare con il Museo della città che custodisce il suo passato, attraverso oltre 1500 opere, e il sito archeologico della ‘Domus del Chirurgo’ con l’eccezionale corredo chirurgico-farmaceutico, giunto intatto a noi dall'età romana.
www.riminiturismo.it


San Marino
Il centro storico si snoda nella parte alta del Monte Titano, 750 mt. sul livello del mare. Le possenti mura medioevali in pietra racchiudono il grande centro storico anch’esso tutto in pietra. La capitale è un piccolo mosaico di contrade e vie su cui si affacciano i palazzi e monumenti. Le tre Torri in cima al Monte disegnano l’immagine più conosciuta di San Marino e sono collegate tra loro da un percorso che si snoda sul profilo del monte fino a percorrerlo interamente.
www.visitsanmarino.com


San Leo
Conosciuta come uno dei più bei borghi d'Italia San Leo, detta già Montefeltro, è situata a metri 583 s.m. su un enorme masso roccioso tutt'intorno invalicabile e vi si accede per un'unica strada tagliata nella roccia.
Sulla punta più alta dello sperone si eleva l'inespugnabile Forte, rimaneggiato da Francesco di Giorgio Martini, nel XV secolo, per ordine di Federico lll da Montefeltro. L'antichissima città che fu capoluogo (dall'origine alla fine) della contea di Montefeltro e teatro di battaglie civili e militari per circa due millenni, assunse con Berengario II il titolo di Capitale d'ltalia (962-964).
www.san-leo.it



ZONE DI INTERESSE NATURALISTICO
Parco nazionale delle foreste casentinesi
Il millenario manto verde
Al visitatore che raggiunge questi luoghi il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi offre un’emozione unica e un’esperienza indimenticabile: scoprire una fra le foreste più antiche d’Europa. Foreste imponenti, ricche di boschi misti ricoprono infatti quasi tutto il territorio del Parco, al punto che lo si potrebbe attraversare in tutta la sua estensione senza mai uscire dal lussureggiante e rigoglioso manto verde che lo avvolge. Foreste millenarie, testimoni del continuo evolversi della natura e impregnate di storia, dove il rapporto con l’uomo ha radici lontane nel tempo e ben documentate fin dal 1012, allorquando San Romualdo diede vita all’Ordine dei Monaci Camaldolesi, che per secoli saranno custodi e gestori di questo patrimonio.
www.parcoforestecasentinesi.it


Parco del Delta del Po
Il Delta del Po proprio per la sua storia di crocevia culturale ed economico tra Occidente ed Oriente conserva al proprio interno un meraviglioso equilibrio eccellenze naturalistiche e stupende testimonianze d’arte e di cultura riconosciute anche dall’Unesco. Si tratta di un’Area Protetta di grande complessità per essere allo stesso tempo Parco terrestre, Parco fluviale e Parco costiero. Ma non c’è dubbio che l’elemento naturale che più di altri lo connota è l’acqua ed è proprio il rapporto instabile tra acqua e terra, il loro sempre precario equilibrio, che nel Delta del Po ha determinato un paesaggio così mutevole in cui boschi, pinete e foreste allagate si alternano a zone umide interne d’acqua dolce o salate. La biodiversità nel comprensorio deltizio è straordinaria in particolare per la presenza di oltre 280 specie di uccelli.
www.parcodeltapo.it



PARCHI DIVERTIMENTO
Mirabilandia (www.mirabilandia.it) – Savio
Indiana Park (www.indianapark.it) - Fratta Terme
Aquafan (www.aquafan.it) – Riccione
Fiabilandia (www.fiabilandia.net) – Rimini
Atlantica Park (www.atlanticapark.it) – Cesenatico
Parco tematico Oltremare (www.oltremare.org) – Riccione
Italia in Miniatura (www.italiainminiatura.com) – Rimini